Una settimana a Rodi: percorso di viaggio

La prima cosa da fare arrivati a Rodi, è sicuramente, procurarvi una cartina dell’isola.

La seconda, procurarvi un auto a noleggio. Qui la raccomandazione è d’obbligo: non siate troppo parsimoniosi, in quanto si tratta di un isola montuosa e avrete bisogno di un auto che possa salire e scendere le impervie salite per arrivare nei luoghi da visitare.

Detto questo, potrete gestire la vostra settimana visitando l’isola al mattino, per poi fermarvi in una delle spiagge che trovate lungo il percorso di ritorno.

IMG_3978
I Mulini

RODI: Il capoluogo dell’isola sarà sicuramente una delle mete da non perdere! Troverete tranquillamente parcheggio in uno dei posteggi del centro. Dirigetevi subito verso il porto e percorrete la via dei Mulini che vi porterà direttamente alle colonne su cui si pensa poggiasse il famoso Colosso di Rodi. Ma se vi ruotate verso il centro della città, con le spalle al mare, vi troverete ad osservare il vero punto in cui svettava il Colosso, ovvero dove ora si posiziona il palazzo del Gran Maestro, che probabilmente era il luogo in cui sorgeva il tempio di Elio. Spostatevi verso il centro della città ed entrate da una delle porte della fortezza, attraverserete delle piazzette pittoresche, il vecchio ospedale dei Cavalieri e i resti del Tempio di Afrodite, per arrivare alla Via dei Cavalieri.

IMG_4024
La via dei Cavalieri

Percorrete questa via ciottolata e arriverete proprio davanti al palazzo del Gran Maestro, il monumento meglio conservato dell’età dei Cavalieri.

Il Palazzo del Gran Maestro
Il Palazzo del Gran Maestro

Passeggiate per le vie della città con i suoi numerosi negozi, proseguendo verso il porto dal lato opposto ai Mulini, dove potrete ammirare una serie di palazzi in stile arabesco, fino a giungere alla Chiesa delle Evanghelismòs. Nel pomeriggio potrete spostarvi verso la città di Faliràki, dove sicuramente troverete una spiaggia in cui rilassarvi: una di queste è sicuramente la Baia di Anthony Quinn a Ladikò. Se troppo affollata basterà fare pochi metri a piedi per raggiungere la baia prospiciente, anche questa dalle acque cristalline.

IMG_4070
Baia Anthony Queen
IMG_4075
Ladikó

KOLIMBIA: Ottimo punto di partenza per visitare la parte centrale dell’isola. Da qui potrete facilmente raggiungere Eptà Pighès, dove si trova il Parco Rodini: un’ampia zona verde dove riscontrare i segni delle guerre: Gallerie sotterranee collegano un torrente ad un lago artificiale.

IMG_3835
Parco Rodini

In questa zona le spiagge sono di finissimi sassi, per cui vi consiglio le scarpette.

IMG_3562
Kolimbia

TSAMPIKA: Poco distante dal paese di Archànghelos, dove sono ancora presenti parti delle fortificazione del castello costruito nel XV sec. dai Cavalieri di San Giovanni, si trova la spiaggia di Tsampìka, dalla sabbia dorata e dall’acqua azzurrissima.

IMG_3869
Golden Beach

LINDO: Sviluppata su una collina si trova questa cittadina intrisa di storia: salendo la fortezza medievale, che i Cavalieri realizzarono per rendere l’acropoli più sicura, arriverete al Santuario di Atena situato nel punto più alto della collina. In questa città si fondono assieme due periodi storici a causa dell’importanza strategica che il porto ha avuto sia nel periodo greco che nel periodo dei Cavalieri. Nel pomeriggio potrete scegliere tra le spiagge di Làrdos, Pefki o la baia di Glìstras.

IMG_3710
Lindos
IMG_3722
L’acropoli di Lindos

KAMIROS: Non potete lasciare l’Isola senza aver visitato l’antica Camiro: una delle tre potenti città stato di Rodi che controllava la parte occidentale dell’Isola. Il sito archeologico ben conservato, permette comunque di notare la ricostruzione sullo schema ippodamio a seguito del terremoto del 227 a.C. che procurò notevoli danni all’Isola. Si possono riconoscere abitazioni, l’anfiteatro e l’acropoli, da dove potrete vedere uno splendido scenario a strapiombo sul mare.

IMG_3624
Camiro

Nel pomeriggio, potrete visitare la famosa Valle delle Farfalle dove, percorrendo sentieri immersi nella vegetazione, sarete avvolti da una miriade di farfalle. Fate solo attenzione a quale periodo dell’anno vi troverete sull’isola… anche le farfalle possono farsi desiderare.

IMG_3650
La valle delle farfalle

PRASSONISSI: Ultima ma non ultima, Prassonissi: un piccolo isolotto attaccato a Rodi da una striscia sottile di sabbia. Salite il promontorio cercando il faro, e godetevi la vista. La cosa più interessante sarà notare come qui i due mari, Egeo e Mediterraneo, siano uno l’opposto dell’altro: il primo calmo quasi completamente piatto, il secondo molto più agitato.

IMG_3935
Prassonissi
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...